Una guida davvero sostenibile

E se la cacca potesse alimentare la tua auto? Gli australiani lo hanno reso possibile usando un SUV alimentato a liquami che può viaggiare per mezzo Km con la cacca prodotta in un giorno usando l’elettricità.

L’energia utilizzata per caricare il veicolo è prodotta quando il biogas proveniente da un impianto di trattamento delle acque reflue viene immesso in un motore che genera elettricità.

Il SUV, o meglio S-Poo-V (giocando con l’assonanza della ‘u’ di cacca in inglese), è l’aggiunta più recente alla gamma di auto della Urban Utilities, uno dei più grandi distributori di acqua in Australia. L’auto è una Hyundai Kona Electric giustamente chiamata “Numero 2”, un eufemismo per dire cacca in inglese.

“Potrebbero non rendersene conto, ma più di 330.000 persone nel sud e nell’ovest di Brisbane (Australia) stanno contribuendo a creare carburante per le nostre auto alimentate con la cacca ogni volta che tirano l’acqua”, ha affermato Anna Hartley, portavoce di Urban Utilities.

“L’energia prodotta dalla cacca non solo aiuta a mantenere le nostre auto sulla strada, ma ci aiuta anche a far funzionare i nostri due più grandi impianti di trattamento delle acque reflue”, ha aggiunto.

L’energia usata per caricare il SUV è prodotta quando l’acqua dell’impianto di trattamento delle acque reflue Oxley a Brisbane è immessa in una macchina gigante che genera elettricità. Per alimentare una carica completa dell’auto, sono necessari 150.000 litri di acque reflue.

L’azienda ha detto che trasformare la cacca in energia permette di risparmiare circa 1,7 milioni di dollari all’anno in costi operativi e il processo si traduce in zero emissioni da parte della vettura.

>>>  Un birrificio finlandese fa la birra con la cacca d'oca

Lo so che vi aspettavate di farla direttamente dal sedile, ma per quello è ancora presto.

Fonte energylivenews.com