Si pensa faccia parte di un’abitazione di benestanti

Secondo l’Autorità Israeliana per le Antichità, un bagno privato di 2.700 anni fa, risalente al tempo del Primo Tempio, è stato trovato durante uno scavo archeologico a Gerusalemme.

Il gabinetto in pietra calcarea è stato scoperto in un sito di scavi nel quartiere Armon Hanatziv di Gerusalemme come parte di un progetto per costruire una nuova struttura turistica nella zona.

a 2,700-year-old toilet

“Un gabinetto privato era molto raro nell’antichità, e solo pochi ne sono stati trovati fino ad oggi, la maggior parte dei quali nella Città di Davide”, ha spiegato Yaakov Billig, direttore degli scavi della Israel Antiquities Authority. Solo i ricchi potevano permettersi dei gabinetti”. Un migliaio di anni dopo, la Mishnah e il Talmud sollevarono vari criteri che definivano una persona ricca, e Rabbi Yossi suggerì che essere ricco significa ‘avere il bagno vicino al tavolo'”.

archeologist in jerusalem site
L’archeologo della Israel Antiquities Authority Yaakov Billig vicino al gabinetto. Foto di Yoli Schwartz/IAA.

Secondo l’IAA, il bagno aveva un gabinetto in pietra scolpita con un buco al centro, che era posizionato sopra una profonda fossa settica.

Si pensa che la scoperta provenga da una “antica residenza reale” del periodo del Primo Tempio che operava nel 7° secolo a.C., stando all’Autorità per le Antichità.

“È affascinante vedere come qualcosa di ovvio per noi oggi, come i servizi igienici, era un articolo di lusso durante il regno dei re di Giuda”, ha affermato Eli Eskosido, direttore della Israel Antiquities Authority. “Gerusalemme non smette mai di stupire. Si può solo immaginare la vista mozzafiato”.

Diversi frammenti di ceramica e ossa di animali sono stati scoperti nella fossa settica dietro il gabinetto, che potrebbero “farci capire gli stili di vita e le diete degli abitanti del Primo Tempio, così come le malattie del tempo”, ha aggiunto l’IAA.

>>>  Robbie Williams possiede 27 bagni

Gli archeologi che hanno scavato nel sito hanno scoperto capitelli di pietra che un tempo erano usati per le colonne, così come colonne architettoniche in miniatura che un tempo erano impiegate come ringhiere delle finestre.

È stata anche scoperta la prova di un giardino con alberi da frutto e altre piante che originariamente si trovava accanto al bagno, un tempo simbolo di “un’abitazione di benestanti”.

Fonte timesofisrael.com