Cacca vera o oggetto di scena?

The White Lotus è una serie televisiva satirica e comico-drammatica americana creata, scritta e diretta da Mike White che ha debuttato su HBO l’11 luglio 2021. La prima stagione, composta da 6 episodi, riguarda le vite del personale e degli ospiti di un resort tropicale alle Hawaii. Lo show è stato poi rinnovato come serie antologica, che racconterà la storia di un diverso gruppo di viaggiatori durante il loro soggiorno in un’altra proprietà White Lotus.

Ma perché parliamo di questa serie?

Questo perché nel finale della prima stagione (episodio 6 della stagione 1) c’è una scena esplicita in cui Murray Bartlett (che interpreta Armond, il direttore del resort condannato) fa la cacca nella valigia di Shane Patton (Jake Lacy).

Quando Armond viene a sapere che sta per essere licenziato dal suo posto di manager del White Lotus, ed entra nella tanto discussa Pineapple Suite, dove Shane e Rachel (Alexandra Daddario) hanno soggiornato, fa una grossa cagata proprio nella valigia di Shane.

In pochi istanti, Shane scopre lo stronzo nella sua valigia e sente la presenza di Armond nella stanza. Afferra il coltello e ispezionando la stanza, trova Armond, così impulsivamente lo pugnala al petto. Armond rimane quindi dissanguato nella vasca da bagno della Pineapple Suite, senza nemmeno aver avuto il tempo di pulirsi il culo.

Bartlett ha veramente fatto la cacca?

La scena sembra reale e risulta difficile credere che qualcuno faccia la cacca in un set cinematografico, ma le scene nel cinema non accadono in tempo reale, ogni singola inquadratura che si vede in un film o in uno show televisivo è in genere eseguita più e più volte, in modo che il team di montaggio abbia opzioni in post-produzione. Immaginate Bartlett che deve fare la cacca in una valigia più e più volte?

>>>  Il caffè fa cagare?

Bartlett, riguardo alla cacca, in un’intervista ha sostanzialmente confermato che quello che abbiamo visto era solo frutto della cara vecchia effettistica di Hollywood, in grado di far sembrare realistico qualcosa che non lo è affatto.

Di seguito la sua risposta:

“Posso solo dire che quando l’ho visto, sono rimasto scioccato. Non mi aspettavo che sarebbe stato così esplicito e che sarebbe sembrato così reale. Penso che sia geniale in termini di effetto shock. Il tutto è stato fatto in modo molto metodico e con molto rispetto, per me, il che è stato davvero fantastico. Queste scene sono sempre strane da fare e qualcosa del genere, ovviamente risulterà sempre imbarazzante. Non c’è modo di evitarlo. Chi sarebbe a suo agio a cagare in una valigia con i pantaloni alle caviglie? Tutto quello che posso dire è che faccio un grande plauso al dipartimento degli oggetti di scena. Hanno fatto un lavoro incredibile”.

In un’altra intervista, Bartlett ha espresso di nuovo quanto fosse scioccato da quanto sembrasse reale la scena della defecazione. “Questa è la magia della televisione”, ha detto. “Ero altrettanto scioccato quando l’ho vista. Ero tipo, Oh mio Dio, non avevo capito che sarebbe stata così esplicita”.

Il suo partner della scena della morte, Lacy, ha invece alluso a “come fosse fatto lo stronzo” durante una sua intervista riferendosi implicitamente ad “un apparecchio che si nascondeva nell’ombra, dietro Bartlett”. Per Lacy anche la CGI pare sia stata in qualche modo utilizzata.

In quell’intervista, Lacy accenna anche al fatto di essere arrivato sul set pensando che la scena avrebbe comportato “una diarrea massiccia, imbarazzante ed esplosiva che avrebbe coperto l’intera valigia e la stanza d’albergo” perché lo scrittore/regista Mike White gli aveva detto che sarebbe stato così. Quando è arrivato, curioso di sapere come sarebbe stato fatto, White gli ha detto la verità. “Ha detto, ‘Non lo faremo'”, ha spiegato Lacy. “È disgustoso. Ti stavo prendendo per il culo…'”.

Egli ha inoltre rivelato che il modo in cui le cose sono andate a finire nel finale non erano già definite in modo categorico. Un’opzione prevedeva che Armond venisse pugnalato e cadesse all’indietro contro il muro, che sarebbe stato certamente un effetto visivo abbastanza disgustoso. Bartlett “sarebbe dovuto scivolare lungo il muro e avere questi segni di scivolamento mentre moriva”, come ha descritto Lacy. “Quella è stata la morte più rozza, divertente e demoralizzante. Scivolare giù dal muro in quel modo. Ahimè, però non l’abbiamo fatto”.

Fonte menshealth.com