Ggool è una nuova criptovaluta coreana ecosostenibile

Le criptovalute si stanno diffondendo sempre di più. Si basano ormai su qualsiasi cosa e non poteva mancare qualcosa legato ai sanitari. Un’idea di un professore di ingegneria ambientale chiamato Cho Jae-won presso l’Istituto Nazionale di Scienze e Tecnologia di Ulsan, in Corea del Sud. Egli ha inventato un particolare tipo di gabinetto ecologico chiamato BeeVi (fondendo la parola ape [bee] e visione [vision]) che paga con una criptovaluta chiamata Ggool (che significa miele in coreano), quando lo si usa.

Gli studenti dell’Istituto possono guadagnare fino a 10 Ggool al giorno usando il bagno. Il denaro guadagnato può poi essere usato per comprare libri o caffè nella caffetteria del campus. Il BeeVi funziona con una pompa a vuoto per aspirare i rifiuti in un bio-reattore sotterraneo, dove i microrganismi si nutrono dei rifiuti e rilasciano metano che viene usato come combustibile per il sistema di riscaldamento. Il gabinetto separa la cacca e la pipì. Inoltre, ha bisogno solo di 1 litro d’acqua per scaricare la cacca (i gabinetti classici richiedono fino a 13 litri) e 0,5 litri per scaricare la pipì. Così, come le api producono qualcosa di prezioso come il miele, BeeVi fa lo stesso producendo carburante.

Cho ha spiegato che approssimativamente una persona fa la cacca per 500 gr. al giorno. Secondo i suoi esperimenti, queste quantità di rifiuti possono essere convertite in 50 litri di metano che può generare 0,5 kWh di elettricità, sufficiente per alimentare una lavastoviglie o un telefono cellulare. La stessa quantità di energia può muovere un’auto elettrica per circa 1 km. Lo stesso metano può alimentare un fornello in una cucina. Inoltre, Cho ha spiegato che anche l’acqua può essere trattata e riutilizzata per esempio in un lavandino della cucina.

>>>  Quando la cacca è verde

Ora sono presenti diversi bagni nell’Università che gli studenti e gli insegnanti possono usare, e nel farlo vengono pagati per questo.

Ggool viene definita come un’unità di Feces Standard Money (FSM) [Moneta Standard per le Feci], una valuta digitale standard che può essere utilizzata su un negozio chiamato FSM Network. Feces Standard Money funziona secondo 3 principi: condivisione e connessione, scomparsa del denaro e il concetto di reddito di base. Il presupposto è la creazione di una nuova moneta digitale dove chiunque può contribuire e guadagnare attraverso i propri rifiuti organici.

“Vorremmo che il denaro potesse esistere in natura e che, una volta usato, tornasse allo stato naturale”, ha dichiarato il creatore di BeeVi.

Anche un gabinetto adesso può diventare un bancomat, o meglio un cagomat.

Fonte gq.com