Apple ha censurato alcune parole volgari, ma non tutte

Apple ha rilasciato la sua nuova alternativa ai Tile: l’AirTag. Un piccolo pulsante da tenere in una borsa o da attaccare a un portachiavi per tenere traccia dei tuoi oggetti, usando l’iPhone attraverso la connessione Bluetooth.

Un’opzione tipica di alcuni prodotti Apple quando vengono acquistati online è però la possibilità di poterli incidere via laser con una parola per avere una maggiore personalizzazione.

Tuttavia, ci sono dei limiti su quali parole si possono incidere. Per esempio, ai tempi dell’iPod (2014) non si potevano usare parolacce.

I caratteri disponibili al momento includono lettere e numeri, simboli di cerchi bianchi e neri, e una gamma limitata di emoji: 4 smiley, 4 gesti, 13 animali, 6 creature di fantasia, il teschio e la cacca. C’è da dire però che alcune combinazioni non sono permesse, per esempio, non puoi usare: “cacca + cavallo”, “cacca + cane”, “cacca + maiale” o “cacca + toro” ma puoi però usare “cacca + cavallo” e “cacca + pollo”. Lo stesso vale usando la cacca assieme alle altre emoji non umanoidi: alieno, unicorno, fantasma, robot, gatto alieno, teschio, tigre, drago, scimmia, pecora, coniglio, serpente, topo e orso.

Ovviamente, le parole inglesi shit, piss, fuck, e cunt (merda, piscio, fottere e figa) sono fuori discussione. Tuttavia, Apple permette lo stesso di imprecare sostituendo la U con una V per scrivere FVCK e CVNT. E anche sostituendo la lettera I con un punto esclamativo verrà comunque accettato. In italiano le parole pipì e popò vengono invece accettate, ma non figa e fica.

Ciononostante, è possibile incidere l’AirTag con le parole fart, bum, butt, anal, pee (scoreggia, sedere, anale, pipì), ma non con ass, arse, poop, o poo (culo, chiappe, cacca, e popò). Ma è ancora possibile utilizzare l’emoji della cacca, anche combinata con le lettere “UR” (sei) anteposta ad essa. Per quanto riguarda l’italiano invece, è vietata la parola culo, ma sono ammessi termini come: ano, pene, caga. Inoltre, similmente all’inglese, è possibile usare la combinazione di caratteri “61” accoppiati all’emoji della cacca.

>>>  Stephen King: orrore e pipì

Per quanto riguarda i numeri, 69 e 420 (cannabis), sono entrambi ammessi, ma non si può scegliere la parola boob (tetta). Si può tuttavia, semplicemente digitare il numero 8008 e verrà accettato.

Se il tuo nome è “Dick” o un Jiraporn il cui soprannome è “Porn”, ritieniti fortunato, entrambi sono ammessi. Sex, cock, peen, vag, bush, muff, pube e quim (sesso, cazzo, pene, vagina, cespuglio, patata, pube e passera) sono ok; twat, tits, clit, jizz e slut (fica, tette, clitoride, sperma e puttana) non lo sono (SLVT però funziona).

ACAB, s8n (satana), hell (inferno) e 666 sono tutte opzioni ammesse.

Una grossa svista facilmente evitabile invece è che mentre slut (puttana) o boob (tetta) sono fuori discussione, Apple apparentemente non ha problemi a incidere nazi sul vostro nuovo AirTag o sulla custodia degli AirPods.

Fonte mashable.com