Peloso o no?

I peli crescono su tutto il corpo e sono del tutto normali, non sono escluse le natiche e la zona tra le chiappe. Questo tipo di peli è chiamato vellus ed esiste per proteggere la pelle. Sono peli più fini e chiari di quelli normali e sono anche molto più piccoli.

Tutti quindi hanno dei peli nella zona tra le chiappe. Questi peli assorbono l’umidità e proteggono la pelle sensibile intorno all’ano. In questa zona, i peli possono essere spessi o scuri, ma possono anche essere fini e più difficili da vedere (come i peli vellus), questo dipende da diversi fattori.

  • Genetica: il tipo di peli e il modo in cui crescono hanno molto a che fare con la genetica. La storia familiare determina in gran parte il colore, lo spessore e la quantità di peli che crescono sulle natiche e tra le chiappe;
  • Farmaci: alcuni farmaci come i corticosteroidi (prednisone) o quelli per l’ipertensione (minoxidil) possono favorire la crescita di peli più spessi sul corpo;
  • Condizioni ormonali: uno sbilanciamento ormonale può portare a crescite irregolari dei peli, ed è per questo che condizioni mediche che hanno un impatto sul sistema endocrino possono causare un aumento della crescita dei peli sul corpo. Queste condizioni includono l’ipertricosi: una condizione rara che può causare un’eccessiva crescita dei peli in qualsiasi parte del corpo.

Tuttavia, non c’è alcun motivo medico per rimuovere i peli che crescono in aree sensibili come nel solco intergluteo, ma avere molti peli in quella zona potrebbe farvi sentire in imbarazzo o dare fastidio.

La decisione di rimuovere i peli tra le chiappe può avere diverse ragioni:

>>>  Uno Youtuber da canzoni sanitarie
  • Una sensazione di pelle liscia e senza peli su tutto il corpo, compreso il sedere e l’area circostante;
  • L’eccesso di sudore nella parte bassa della schiena;
  • Sentirsi meno in imbarazzo durante l’attività sessuale essendo senza peli.

In ogni caso, non c’è nessun vantaggio medico o igienico nel liberarsi dei peli in qualsiasi parte del corpo, compreso il sedere. In effetti, è bene sapere che sbarazzarsi di questi peli con la rasatura, la decolorazione o la ceretta comporta alcuni rischi.

È infatti necessario avere più cura e delicatezza rispetto alla depilazione del corpo in altre aree e inoltre, alcuni metodi di depilazione non sono raccomandati per questa zona.

Rasatura: radere la zona tra le chiappe è difficile da fare in modo sicuro, ma è possibile. Per prima cosa, è difficile vedere cosa si sta facendo quando ci si rade lì dietro. La schiuma ha spesso ingredienti profumati, che possono scatenare reazioni allergiche e seccare le aree sensibili della pelle. Un rasoio pulito, uno specchio a mano e acqua calda corrente consentono di ottenere una rasatura pulita in questa zona, ma si deve stare molto attenti. È meglio rifilare l’area con piccole forbici di sicurezza igienizzate, e lavare con acqua calda utilizzando un panno prima di iniziare.

Laser: alcune persone optano per la depilazione laser per la zona tra le chiappe, ma questo richiede trattamenti ripetuti ed effettuati da un professionista e può diventare anche costoso, ma se eseguito correttamente, dovrebbe portare a una riduzione permanente dei peli nella zona trattata.

Ceretta: ci si può far fare una ceretta da un’estetista professionista nella zona tra le chiappe, o si può farsela anche da soli. Una ceretta in tal punto è tipicamente inclusa nella maggior parte dei trattamenti di ceretta brasiliana. C’è da tenere presente però, che la pelle del sedere è più sensibile e tenderà a scottarsi più facilmente di altre parti del corpo.

>>>  L'artista che dipinge col culo, ma non solo

Elettrolisi: l’elettrolisi tra le chiappe è sicura se eseguita da un estetista o cosmetologo certificato. Servono però diversi trattamenti e risulta abbastanza costoso, inoltre, può anche essere doloroso. I risultati dell’elettrolisi sono permanenti, al contrario di epilatori e creme depilatorie che non sono in genere raccomandati per tali zone. Tuttavia, questi metodi di depilazione possono essere estremamente dolorosi e causare sanguinamento, bruciore e altri effetti collaterali spiacevoli. È bene quindi parlarne con un dermatologo se si sta considerando un metodo alternativo di depilazione per il sedere.

Sbarazzarsi dei peli tra le chiappe non è quindi esente da rischi ed effetti collaterali, tra i quali:

Prurito: man mano che i peli tra le chiappe ricrescono, si può avvertire prurito e fastidio. Potreste anche notare dei brufoli o una leggera eruzione cutanea, a volte per effetto del sapone o della crema da rasatura che entra nella zona.

effetti rasatura
Effetti della rasatura: 1. brufoli da rasatura, peli incarniti, irritazione

Irritazione e bruciore: se andando in bagno si ha bisogno di asciugarsi subito dopo aver rimosso i peli dall’area tra le chiappe, potreste notare che la zona si è irritata e può anche dare una sensazione di bruciore o calore che richiede alcune ore per placarsi.

Bruciature da rasoio e peli incarniti: quando si rimuovono i peli, possono verificarsi infiammazioni da rasoio e peli incarniti. Rimuovere i peli tra le chiappe senza usare della schiuma, rende più probabili le irritazioni. E in base alla forma del vostro sedere, potreste notare di essere più inclini ai peli incarniti in quella zona, poiché la pelle, in tal punto, è compressa per la maggior parte del tempo. Inoltre, i peli incarniti possono anche diventare delle cisti.

Infezioni: la zona delle chiappe confina con l’ano, il che rende le infezioni una problematica importante. Quindi, se ci si taglia mentre ci si rade lì, si possono introdurre batteri pericolosi nella zona della ferita. Se i batteri del sudore si raccolgono tra le chiappe, potrebbero trasformare i peli incarniti in un follicolo infetto.

>>>  L'origine dell'ano

In breve, la rimozione dei peli è una questione di estetica, ma se vi sentite infastiditi o a disagio, potete rimuoverli assicurandovi di farlo con attenzione a causa dei possibili rischi di effetti collaterali.

Fonte healthline.com