A volte i prodotti insoliti sono le soluzioni migliori

Coca-Cola, aceto, olio per bambini, ecc. Sembrano strani ingredienti, ma sono solo alcuni dei prodotti, che anche se inusuali, permettono di pulire il gabinetto. Inoltre, prodotti come i seguenti che si trovano in casa, non solo permettono di risparmiare soldi, ma aiutano anche a ridurre l’impatto che i normali prodotti per la pulizia hanno sulle persone e sull’ambiente.

Non preoccupatevi, questi consigli funzionano davvero, quindi è meglio dargli una possibilità ed evitare di usare prodotti troppo aggressivi e costosi per pulire il gabinetto.

1. Coca Cola

Coca-Cola in the toilet bowl

Sembra una leggenda metropolitana, ma un sacco di gente sa che la Coca scioglie gli aloni che si formano nel gabinetto. Ecco come: versate un’intera lattina attorno all’orlo della tazza, poi lasciate agire per almeno un’ora per permettere agli acidi della Coca di dissolvere le macchie. Strofinate con lo scopino, poi tirate l’acqua. Se non ha effetto, passate al prossimo consiglio.

2. Pietra pomice

Pumice stone

La pietra pomice è un altro strumento inconsueto, ma efficace per liberarsi degli aloni nella tazza del gabinetto. Partite immergendo la pietra con acqua calda, è bene poi che la superficie del gabinetto sia umida per evitare graffi. A questo punto strofinate delicatamente sulle macchie finché non saranno rimosse, dopodiché tirate l’acqua per risciacquare.

3. Aceto bianco

White vinegar

La maggior parte della gente si affida alla candeggina per eliminare i germi e le macchie del gabinetto. Tuttavia, un esperto del vivere green, Mark Lallanilla sostiene che il classico aceto bianco non è solo efficacie per pulire, ma anche più sicuro della candeggina. Per eliminare le macchie da incrostazioni dovute all’acqua, immergete della carta igienica nell’aceto e mettetela direttamente sulla macchia. Lasciate che la carta impregnata di aceto agisca tutta la notte. Poi la mattina dopo, tirate l’acqua per risciacquare, e le macchie dovrebbero andare via.

>>>  Ratti dal cesso

Lallanilla dice inoltre che la forza dell’aceto agisce bene anche sulle fughe e nelle zone dove ci sono giunture in silicone. Usate uno spray per coprire l’area con l’aceto, e lasciate che si impregni per almeno un’ora prima di risciacquare.

4. Acqua ossigenata

Hydrogen peroxide

L’acqua ossigenata è sicura ed efficacie contro i germi. Per disinfettare il gabinetto, versate ½ tazza di acqua ossigenata nel gabinetto, lasciate agire per 30 minuti e poi tirate l’acqua per risciacquare.

5. Sali da bagno fai-da-te

Bath bombs

Potete acquistare dei sali da bagno fatti a sfera, di quelli che si sciolgono in acqua (le cosiddette “bombe”), per pulire e profumare il gabinetto, ma è molto più semplice ed economico farseli da sé. Potere realizzarle usando anche solo i prodotti che solitamente avete in casa mischiando la vostra essenza preferita.

6. Olio per bambini

Baby oil

Rimarrete stupefatti quando vedrete brillare la rubinetteria del vostro bagno grazie all’olio per bambini. Potete lucidare la maniglia dello sciacquone, per non parlare del rosone della doccia; con solo poche gocce e un panno morbido. Dopo, applicate un altro po’ di gocce nella vaschetta del bagno, ma anche nella tazza, e poi strofinate finché non brilla.

7. Smalto per unghie

Clear nail polish

Mantenete l’asse del gabinetto senza ruggine, semplicemente cospargendo i bulloni e le viti di smalto per unghie trasparente. Questo eviterà anche che l’asse si sposti dato che ridurrà la probabilità che le viti si allentino.

8. Acqua bollente

Boiling water

Per sgorgare il gabinetto senza sostanze chimiche, riempite una pentola di media grandezza con acqua e mettetela a bollire. Poi con cura, versatela direttamente nel gabinetto per dissolvere l’ingorgo.

>>>  Anche il cesso va di moda

9. Pluriball

Bubble wrap

Uno strato di pluriball può aiutare ad evitare la condensa della vaschetta del gabinetto. Per prima cosa, chiudete la valvola dell’acqua che alimenta la vaschetta e rimuovete il coperchio. Tirate l’acqua e una volta che la vaschetta sarà svuotata, rivestitela all’interno con uno strato di pluriball, ciò impedirà l’esterno della vaschetta di diventare troppo freddo, e quindi la condensa.

10. Una bottiglia per risparmiare acqua

Soda bottle in the toilet tank

Se il vostro gabinetto non è nuovo, e quindi dotato della funzione per risparmiare acqua, c’è una soluzione economica per risparmiare. Riempite una bottiglia di plastica da un litro con 2-3 cm di sabbia, poi aggiungetegli l’acqua, avvitate il tappo e mettetela nella vaschetta, ma lontano dal meccanismo per lo sciacquone. La bottiglia aiuterà a ridurre la quantità di acqua utilizzata ad ogni sciacquone.

Fonte thespruce.com