Partita come una parodia dei trend social è diventata subito virale

Uno dei trend recenti sui social, specialmente su TikTok, è stata la sfida “pisciati addosso” (pee your pants); la quale ha sicuramente richiesto poco sforzo nel realizzarla, ma molto più impegno nel pulirsi alla fine.

Il video della sfida mostra le persone intente a fare davvero pipì coi vestiti addosso. Si filmano davanti allo specchio mentre dicono “pee your pants challenge” e dopo iniziano a pisciare.

La sfida è iniziata il 21 Aprile da un post di Liam Weyer. Il suo hashtag ha raggiunto 1,9 milioni di visite a partire dalla mattina del venerdì, con decine di altri video in cui si ricreava la sfida, mentre in altri si filmavano le reazioni.

Gli utenti di TikTok hanno inoltre usato l’hashtag per prendere in giro o fare parodie di questo trend virale, perfino facendo finta di non riuscire a pisciare o manifestando reazioni sconvolte.

Weyer, il creatore della sfida, è un filmmaker e comico diciannovenne del Kansas che spera di scrivere un giorno per la TV. Mentre la gente ha fatto in fretta a copiare il suo video o a ridicolizzarlo, egli ha dichiarato di aver fatto il video solo come parodia.

“Mi sono sorpreso che questa sfida è diventata un trend. L’ho creata come parodia di altre sfide che sono diventate virali in internet per mostrarne la loro insensatezza” ha dichiarato Weyer.

Il ragazzo, che ha anche creato alcuni video con degli sketch, ha detto che è rimasto stupito di vedere la gente pisciarsi addosso su internet solo perché qualcuno ha lanciato una sfida e ci ha aggiunto un hashtag.

>>>  Perché ci scappa la pipì quando siamo nervosi?

Se da un lato la sfida può dar fastidio a qualcuno, per lo meno non è pericolosa come la sfida della noce moscata, che incoraggia i creator a consumare grandi quantità di tale spezia, che a livelli elevati può risultare anche tossica.

Il bisogno di visualizzazioni sta facendo sì che le persone mostrino sempre di più di loro stessi, anche le cose più nascoste. Tutto ciò porterà a una rottura dei tabù o a nuovi problemi sociali?

Fonte insider.com