Alcuni fotografi hanno riprodotto le loro foto preferite con la carta igienica

Alla fine di Marzo, durante la quarantena, i fotografi della Bay Area: Jenny Simpson, Colleen Mullins, Nicole White e Christy McDonald hanno intrapreso un nuovo approccio creativo: hanno iniziato a realizzare un omaggio quotidiano ai loro fotografi preferiti, riproducendo le loro foto con la carta igienica.

“Riflettendo sulla gravità del momento, abbiamo pensato di creare delle foto per occupare il tempo e avere qualcosa su cui lavorare mentre stavamo a casa” hanno dichiarato i fotografi.

Il gruppo ha realizzato almeno una foto al giorno e l’hanno messa su Instagram sull’account “Rolls and Tubes“. Il progetto fa riferimento alla mostra fotografica intitolata “Specchi e Finestre”, curata da John Szarkowski al MOMA. Appena dopo due settimane su Instagram, i fotografi avevano già abbastanza immagini per un’intera mostra. Sono inoltre stati attenti nel cercare di non sprecare nulla, spesso usando anche solo un singolo foglio di carta igienica per uno scatto, senza gettare mai via nulla.

Per questi fotografi, aggiungere humor non significa sminuire la portata della crisi, che molti, specialmente i più anziani e gli individui più a rischio vivono. È un mezzo per entrare in connessione. “Dal momento che siamo fortunati ad essere in salute”, dice Mullins, “ci sentiamo un po’ come quei personaggi di The Walking Dead, che stanno ad Alexandria, una comunità prima dell’apocalisse che non ha mai davvero vissuto tra gli zombie. Ci immedesimiamo con la perdita, il dolore, e l’angoscia che le persone provano”.

Rolls and Tubes è molto più di un divertimento. Si basa su un genere ormai in disuso in cui ci si appropria di foto, applicandoci un nuovo stile più comico. Non vediamo l’ora di vedere come evolve.

>>>  Prima della carta igienica

Fonte hafny.org